Abilitare AHCI/RAID nei chipset Intel evitando l’errore 0x0000007B in Windows XP

 Scritto da in   0 commenti

Problema: abilitando nel BIOS le funzioni AHCI oppure RAID del controller Serial ATA integrato nelle schede madri dotate dei nuovi chipset Intel, si ottiene un errore STOP 0x0000007B (INACCESSIBLE_BOOT_DEVICE) al successivo avvio di Windows XP. Ripristinando la modalità compatibile IDE il computer torna ad avviarsi correttamente.

Dettagli: l’errore 0x7B compare in quanto Windows non contiene i driver per i controller SATA in modalità AHCI/RAID – di conseguenza non è più in grado di accedere ai file dell’installazione, fondamentali per l’avvio.

Soluzione: è necessario procedere ad alcuni passaggi per installare i driver Intel necessari. Per eseguire l’operazione sono necessari i diritti amministrativi.

  1. Scaricare dal sito Intel il software Matrix Storage Manager
  2. Estrarre i driver dal file appena scaricato aggiungendo l’opzione -a (es. iata82_cd.exe -a)
  3. Aprire Gestione periferiche in Gestione computer (compmgmt.msc)
  4. Espandere la voce Controller IDE ATA/ATAPI
  5. Avviare la procedura per l’aggiornamento dei driver del controller SATA – il nome riportato varia a seconda della versione del chipset in uso – es. Intel(R) ICH9/DO/DH 4 port Serial ATA Storage Controller 1 – 2920 è relativo al chipset ICH9.
  6. Selezionare l’aggiornamento manuale, quindi specificare il percorso %PROGRAMFILES%\Intel\Intel Matrix Storage Manager\Driver oppure Driver64 per sistemi 64bit. Selezionare la versione AHCI o RAID relativa alla stessa famiglia del chipset attualmente in uso. È normale che compaia una finestra di avvertimento che ne sconsiglia l’installazione in quanto AHCI/RAID non è ancora attivo.
  7. Riavviare il computer
  8. Accedere al BIOS ed attivare la funzione AHCI oppure RAID.
  9. Installare Intel Matrix Storage Manager nel caso si voglia monitorare lo stato dei dischi in modalità RAID.

Soluzioni alternative: è possibile avviare il computer dal CD-ROM di installazione, premere F6 all’inizio del setup e salvare i file della cartella Driver all’interno di un floppy, quindi al momento della richiesta di dove installare Windows, premere R per riparare l’installazione rilevata. Questa soluzione ha lo svantaggio di azzerare gli aggiornamenti installati e reimposta la product-key.